logofriedman copia

press01

Ufficio Stampa

"Da una ricerca dell’Istituto EURISPES sul Gioco pubblico e dipendenze emerge che, nonostante sia diminuita l’offerta per la Legge 9/2016, punti vendita generalisti scesi da 6.241 a 1.788 e la diminuzione del 52% degli apparecchi per giocare, in Piemonte il gioco d’azzardo è aumentato. Noi dell’Istituto Milton Friedman siamo stati tra i primi a iniziare la lotta contro questa forma di proibizionismo, voluta dalla Regione Piemonte, contro il gioco lecito. Oggi, attraverso i dati pubblicati da EURISPES, scopriamo il fallimento di quella legge proibizionista e nociva per i piemontesi. Una battaglia combattuta insieme ai tabaccai e alle altre categorie presenti ai nostri convegni che miravano a difendere e a far comprendere la differenza tra gioco lecito e non. Noi possiamo solo augurarci che, in seguito, alle nuove elezioni chiunque arrivi ad amministrare la Regione Piemonte corregga questa norma liberticida e profondamente sbagliata, come emerge dai dati e dalle parole del giudice Caselli, anche per quanto riguarda la salute pubblica e la tutela dei giocatori”.


Così Alessandro Bertoldi, Direttore esecutivo dell’Istituto Milton Friedman, contro la Legge 9/2016 della Regione Piemonte.

Privacy Policy Cookie Policy