logofriedman copia

press01

Ufficio Stampa

Il Consiglio Direttivo dell'Istituto Milton Friedman riunitosi in data odierna ha affrontato tra le varie questioni i referendum sull'autonomia che si terranno domani, domenica 22 ottobre, in Lombardia e Veneto. Dopo un'attenta analisi dei vantaggi e degli svantaggi, il Direttivo si è espresso all'unanimità in favore della consultazione invitando i propri soci e dirigenti di Veneto e Lombardia a recarsi alle urne e votare Sì.

In attesa che venga realizzato un più ampio progetto federale che consenta a ciascuna Regione d'Italia di potersi muovere sulle proprie gambe e con le proprie risorse è giusto riconoscere a lombardi e veneti il diritto ad autodeterminarsi e trattenere la maggioranza delle risorse sul proprio territorio. Veneto e Lombardia sono due esempi virtuosi e siamo certi che negli ulteriori ambiti di competenza che dovessero emergere da una trattativa con lo Stato saprebbero dimostrarsi le eccellenze che già hanno saputo essere in molti settori di competenza esclusiva e concorrente.

Il diritto a forme concrete di autogoverno in un quadro costituzionale e nazionale è un diritto che tutte le comunità locali possono legittimamente pretendere e un rimedio alle tensioni culturali e istituzionali.

Ridurre il peso dello Stato può essere fatto solo partendo da un riordino delle competenze su base istituzionale e ordinamentale nel rispetto del principio della sussidiarietà e della responsabilità. 

Andare a votare è importante perché solo un importante affluenza potrà di dimostrare che il desiderio di autonomia è un'aspettativa non solo della classe politica bensì sentita e voluta da tutta la comunità.

 

Privacy Policy Cookie Policy