logofriedman copia

press01

Ufficio Stampa

L’Istituto Milton Friedman Institute ha nominato Membro del suo Comitato scientifico l’On. Prof. Williams Dávila, Membro dell’Assemblea nazionale del Venezuela e del Parlamento del Mercosur, tra i principali leader dell’opposizione al regime di Maduro. “L’Istituto Friedman è fiero e onorato di questa nomina, l’On. Dávila è un vero leader eroico che sta lottando per la libertà del suo popolo, il nostro Istituto sarà al suo fianco in tutto e per tutto e sono sicuro che sarà grazie a persone come lui che si riuscirà a sconfiggere quel terribile regime che sta affamando il Venezuela, reprimendo le libertà e i diritti civili in quello che fu il più ricco Paese del Sudamerica”, così il direttore esecutivo Alessandro Bertoldi ha dato il benvenuto al prestigioso nuovo membro dell’Istituto Friedman, garantendo l’impegno culturale, politico e sociale dell’Istituto contro tutti i regimi dittatoriali nell’ambito di una nuova campagna per le libertà e i diritti civili nel mondo.
Il deputato venezuelano ha inviato all’Istituto Friedman un video messaggio per ringraziare della nomina e denunciare ancora una volta le violazioni che stanno subendo i venezuelani e le restrizioni alle libertà politiche perpetrate dal regime anche nei confronti dei parlamentari in queste settimane, di seguito la sua dichiarazione:
“Voglio ringraziare il direttivo dell’Istituto Milton Friedman. L’invito che mi hanno rivolto di prendere parte al proprio Comitato scientifico e accademico è una decisione molto importante soprattutto perché il messaggio, la struttura dottrinaria e filosofica che caratterizza l’Istituto fa parte di questo “pianeta nuovo” che dobbiamo costruire sulla base della libertà, sulla base del rispetto della dignità umana. La situazione che stiamo vivendo in Venezuela è grave, perché il regime di Maduro sta commettendo una grave violazione dei diritti umani, lo Stato è del tutto padrone di tutta la santità del paese, con fine ideologica, con fine di perpetuazione nel potere in cui viola completamente la dignità dell’attività privata, dell’attività universitaria, scientifica, l’attività degli studenti, del sindacato, l’attività degli stati, l’attività dell’essere umano. Di conseguenza di fronte a questa tirannia, per noi Deputati che stiamo ascoltando poter compiere le nostre funzioni internazionali, regionali e nel nostro paese è difficile perché ci hanno violato l’immunità parlamentare. L’assemblea nazionale non può legiferare, non può esercitare le sue funzioni di controllo perché le sue funzioni sono state confiscate, la cosa più grave è che ci viene confiscato il passaporto, viene annullato, ci viene impedito di andarcene dall’aeroporto di Maiquetía perché semplicemente siamo considerati nemici dello Stato e di conseguenza siamo traditori della Patria secondo il regime. Quindi questa solidarietà internazionale d’Europa, del mondo in generale, dell’Italia, quello che significa l’istituto Milton Friedman, dará molta più forza al movimento democratico venezuelano per riscattare la libertà e la democrazia in Venezuela.” Così ha concluso l’On. Dávila.

A questo link il video messaggio https://youtu.be/MehbopF7mtM

Privacy Policy Cookie Policy