logofriedman copia

press01

Ufficio Stampa

''É stato insolito l'iter legislativo che ha seguito la Manovra fino a giungere alla sua approvazione questa notte al Senato, ha messo in discussione prassi consolidate nella nostra democrazia liberale ed é grave non conoscere tutti i contenuti del testo fino all'ultimo minuto. I continui rinvii e i contenuti stessi, principalmente misure assistenziali o che rappresentano voci di costo per l'erario, sono allarmanti e per il libero mercato non possono che rappresentare motivo di sfiducia nei confronti del nostro Paese, questo al netto di cosa dice l'Europa o il mercato finanziario globale più distante dall'economia reale''. É quanto dichiara il direttore esecutivo dell'Istituto Milton Friedman, Alessandro BERTOLDI, in merito all'approvazione della Manovra finanziaria al Senato questa notte.
''Non c'è, come abbiamo detto a più riprese, una misura consistente per lo sviluppo economico che possa rilanciare la nostra economia nazionale o dare respiro alle imprese, inoltre, come abbiamo visto sono state aumentate alcune tasse e ne sono state introdotte diverse di nuove -aggiunge BERTOLDI-. La credibilità e l'affidabilità delle nostre istituzioni é seriamente oggetto di discussione sui mercati. La fiducia degli investitori interni ed esterni é seriamente a rischio, siamo fortemente preoccupati per quanto sta accadendo e accadrà sui mercati nel 2019, terremo monitorata come di consueto la situazione e non faremo mancare il nostro contributo.'

Privacy Policy Cookie Policy